Al Teatro di Rifredi fino al 27 Gennaio “Serrature” di e con Alessandro Riccio

Alessandro Riccio Serrature ©Giulio SpadonAncor prima del debutto erano già esaurite le repliche di venerdì, sabato e domenica del nuovo spettacolo di Alessandro Riccio “Serrature”, e quindi è stata programmata una recita straordinaria sabato 26 v 18 per venire incontro alle numerose richieste degli ammiratori dell’attore fiorentino.

In questo nuovo spettacolo Alessandro Riccio, con il suo stile divertente, interpreta il ruolo di Giulio Spadon, architetto dinamico e inarrestabile, che improvvisamente si trova a dover fare i conti con la propria mente, che sfugge ad ogni suo controllo. Da un po’ di tempo infatti Giulio, quarantenne deciso e volitivo, fulcro della vita di molte persone, non è più se stesso. Sta perdendo il filo che lo tiene legato alla realtà, e questo scatena una serie di crolli interiori che lo rendono irriconoscibile. Non è pazzia la sua, né un esaurimento nervoso. Nemmeno la sua analista che lo segue da sempre riesce a trovare un filo di logica nel suo comportamento. Oltretutto Giulio non è solo, da lui dipendono moglie, amici, colleghi, práca, e mancando lui si scatena il caos nella sua cerchia, mettendo in crisi tutti i componenti.

Sul palco con Riccio un cast che conferma abituali collaborazioni: Piera Dabizzi, Daniela D’Argenio Donati e Vieri Raddi, e per la prima volta con lui Amerigo Fontani e Francesco Gabbrielli.

Mattia Lattanzi
Dal numero 234– Anno VI del 23/1/2019