Dante, una app sui percorsi del Sommo Poeta studiata anche per persone ipovedenti

occhio della città intelligenteSi chiama “Occhio della città intelligente” ed è una nuova app per tutti coloro che visitano o vivono Firenze, ma pensata soprattutto per persone con ridotta capacità visiva e che in occasione del 700/esimo anniversario della morte di Dante si è arricchita di percorsi dedicati al Sommo Poeta.

L’applicazione, completamente gratuita e gestibile anche mediante comandi vocali, consente a cittadini e turisti – sia normodotati che non vedenti o ipovedenti – di muoversi in modo autonomo all’interno della città; si integra con i navigatori installati sullo smartphone per selezionare una destinazione attingendo a una rubrica di preferiti o a un elenco di POI (Point of Interest) nelle vicinanze, e consente anche di seguire a Firenze e Ravenna i “percorsi danteschi”.

L’app è stata realizzata dai Distretti Lions e Leo della Toscana, in partenariato con il Centro per la Disabilità dell’Università di Firenze.

“Un modo semplice ed efficace per avvicinarsi al Poeta e ai luoghi dove ha vissuto o dove è ricordato in città – commenta l’assessore alla cultura Tommaso Sacchi – la app è facilmente scaricabile sul proprio dispositivo e in modo gratuito guida ai luoghi di interesse e a quelli legati a Dante. Si tratta di un progetto inclusivo che rende più semplice e accessibile seguire le orme del creatore della Commedia e che potrà essere di aiuto a chi ha più difficoltà di altri”.

L’app è in grado di fornire numerose informazioni utili per persone con problematiche visive, ma anche per anziani, persone non madrelingua, turisti e per chiunque abbia bisogno di conoscere punti di interesse come farmacie, fermate autobus, taxi, punti wi-fi, uffici, strutture sanitarie, monumenti e gli edifici più importanti, anche in occasione di particolari eventi.

Su iniziativa del Lions Club Firenze la App è stata implementata dal Soroptimist International Club Firenze Due con tre percorsi danteschi che illustrano monumenti, case torri, lapidi legati alla vita del Poeta e alla Commedia. Le spiegazioni, fruibili anche da soggetti con scarsa o nulla capacità visiva, raccontano la struttura dei monumenti, descrivono le immagini, indicano con precisione la posizione delle lapidi.

Nella stessa App è presente un analogo percorso nell’altra città dantesca di Ravenna, realizzato dai Club Lions di quella città e fruibile anche a distanza.

Per ulteriori informazioni:

https://www.comune.fi.it/app/occhio-della-citta-intelligente

https://www.700dantefirenze.it/eventi/app-su-percorsi-danteschi-della-commedia-a-firenze-per-ipovedenti-non-vedenti-turisti-e-cittadini/

Simona Michelotti
Dal numero 334 – Anno VIII del 24/3/2021