Dimmi come mangi e ti dirò chi sei

Silvycibo1Dimmi come mangi e ti dirò chi sei.

Una frase che è stata adattata un po’ a tutto, pare che sia una citazione del gastronomo e politico (che strano abbinamento) francese Jean Anthelme Brillat- Savarin, ed è riportata nel suo libro “La filosofia del gusto”, che non è un ricettario e nemmeno un testo scientifico, bensì sono considerazioni sul cibo e sui suoi aspetti sociali, oltre che gastronomici.

Una citazione che mi piace è: il destino delle nazioni dipende dal modo con cui si nutrono.

Mangiare ci piace… come anche i programmi di cucina in TV; cucinare è un arte, si sa, sapere abbinare sapori e forme, profumi e colori, non è un compito per tutti, eppure tutti sognano con un mestolo in mano, e così sono nati i vari Master Chef, Bake Off, Chef per un giorno, Hell’s Kitchen, Cucina con Ale, La prova del cuoco, e i palinsesti televisivi propongono sempre più spesso programmi dedicati alla cucina.

Non c’è canale che non abbia il suo chef di fiducia, i programmi sulla cucina sono una sorta di antistress, il cibo è aggregazione, rasserena, rassicura e seduce.

Ho scoperto che si può scoprire molto su un eventuale “Lui” da come si comporta a tavola.

Insomma osservate come mangia “Lui” e saprete che amante è.

Per esempio se vi piacciono i preliminari, il vostro uomo ideale è quello che gusta la buona cucina, che quando si mette a tavola non vede l’ora di assaggiare piatti nuovi, la classica buona forchetta; dedicherà tutto se stesso alla propria donna, senza fretta e con generosità.

Mentre sarebbe da evitare chi si tuffa su piatti pronti, hamburger e patatine e birra, senza prestare troppa attenzione agli ingredienti, sarà quasi certamente un amante abitudinario, che va dritto al sodo.

Oppure c’è il classico salutista, che ama mangiare cibi naturali, che presta attenzione a quel che mette nel piatto, così come sarà attento al desiderio della sua donna.

Su chi puntare? A voi la scelta.

P.S. Da lunedì a dieta, quante volte l’ho detto?

Un’infinità…

Sempre vostra.

Silvana Scano
Dal numero 245 – Anno VI del 10/4/2019