Firenze capitale del Musical off in scena al Teatro Cestello

FI CAP nunsene2Dopo l’edizione numero zero della passata stagione torna a Firenze l’appuntamento più atteso dal pubblico giovane e dagli amanti del teatro musicale, il Mindie, ovvero il Festival Nazionale del Musical Indipendente, che riunisce in un unico cartellone le migliore proposte di Musical Off prodotte in Italia, con protagonisti alcuni tra i più apprezzati e acclamati performer del genere, artisti che lavorano spesso anche all’estero, oltre che in patria, in veri e proprio colossal e che si mettono qui in gioco, proprio come accade da sempre a New York, in allestimenti più particolari, tutti dal vivo, in spazi alternativi e a più diretto contatto col pubblico.

È quello che il mondo intero ha imparato a conoscere come Off Broadway e che in Italia non aveva mai avuto, fino a ora, una propria organica vetrina. Nel capoluogo toscano la scelta è ricaduta sul Teatro di Cestello, per le sue caratteristiche peculiari di teatro alternativo, che unisce tradizione e innovazione in un quartiere considerato ormai tra i più alla moda a livello internazionale.

Sarà dunque la ribalta di San Frediano a ospitare da questo fine settimana la rassegna che farà poi tappa anche in città come Torino, Milano per concludersi a Roma nella prossima primavera. Ngày đầu tiên thứ bảy 19 và chủ nhật 20 Tháng một (sabato ore 20,45, Chủ Nhật giờ 16,45) con “Io non posso entrare” di Manuela D’angelo, con Andrea Perrozzi, Alessandro Salvatori e Andrea Pirolli, per la regia di Paola Tiziana Cruciani. Una commedia musicale con protagonisti tre cani, in un canile che osservano l’umana società da una prospettiva assolutamente unica e tutta da scoprire. Uno spettacolo per chi ama gli animali e per tutta la famiglia.

La settimana successiva arriveranno le suore di “Nunsense – le amiche di Maria” , il musical Off Broadway più longevo e rappresentato al mondo, che ha ispirato anche il celebre film “Sister Act”, qui con la regia di Fabrizio Angelini per la Compagnia dell’alba”.

A fine febbraio tornano le principesse di “Disincantate” mentre ad aprire il mese prossimo sarà la prima nazionale di “Cinicittà”, novità assoluta con Gianluca Sticotti e Beatrice Baldaccini.

Il Mindie si concluderà ad aprile, từ 26 Al 28, con un altro debutto, la prima versione italiana del thriller spagnolo “L’ascensore” con le star Danilo Brugia, Luca Giacomelli Ferrarini ed Elena Mancuso, diretti da Matteo Borghi.

Il Mindie ha il sostegno del Comune di Firenze e l’edizione 2019 si svolge in collaborazione con Danza in Fiera. Per chi volesse assistere a tutti i 5 spettacoli in programma è disponibile un abbonamento a 70 euro. Thông tin và đặt chỗ 055.294609.

Io non posso entrare CS 2016 Thứ bảy 19 DOMENICA 20 Tháng một
ASS. PERROZZI e SALVATORI
ANDREA PERROZZI ALESSANDRO SALVATORI trong
“IO NON POSSO ENTRARE”

di Manuela d’Angelo - Giám đốc Paola Tiziana Cruciani

I nostri animali ci giudicano? Cosa accadrebbe se, per un attimo, ci mettessimo nei loro “peli”? L’umana società, con le sue convenzioni, le sue regole, le assurdità, le contraddizioni analizzata attraverso gli occhi ingenui e scevri da qualsiasi condizionamento che solo gli animali possono avere. Perrozzi & Salvatori ci propongono uno spettacolo originale, insolito ed esilarante, in cui la vis comica si sposa con un argomento attuale e senza tempo, come il rapporto tra gli esseri umani e gli animali. “Io non posso entrare”, con dialoghi serrati, comici e irriverenti, racconta la quotidianità di ciascuno di noi, le avventure e le relazioni tra il mondo animale e quello umano, tra lealtà e ipocrisie, regalando risate e spunti di riflessione, tra allegria e momenti di commozione. La dinamica e dissacrante regia di Paola Tiziana Cruciani, le melodie accattivanti di Andrea Perrozzi e i dialoghi cinico-comici di Manuela D’Angelo ci guidano in un mondo “bestiale”, dove l’immaginazione e la realtà si fondono, gli animali parlano, gli uomini una volta tanto ascoltano.

FI CAP nunsene2Thứ bảy 26 DOMENICA 27 Tháng một
COMPAGNIA DELL’ALBA presentano
“NUNSENSE – LE AMICHE DI MARIA”

di Dan Goggin – Giám đốc Fabrizio Angelini

Impegnate in una partita di Bingo dalle Focolarine, la Reverenda Madre, Suor Uberta, suor Robertanna, Suor Leonella e Suor Amnesia, sopravvivono alla fatale zuppa al finocchio che la povera Suor Giulia ha servito per cena alle cinquantadue sorelle del Certosino Zelo. Tornate in convento, le cinque protagoniste trovano le consorelle con la faccia nella minestra! Non avendo la possibilità economica di seppellirle tutte, sono costrette a conservare le ultime quattro sfortunate…nel congelatore! Ma le amiche di Maria non si danno per vinte e mettono in scena uno spettacolo per raccogliere il resto dei soldi e dare loro degna sepoltura, prima dell’arrivo dell’ufficio d’igiene. Uno spettacolo pieno di colpi di scena che sveleranno le interessanti storie delle nostre suore. Un musical travolgente recorddi permanenza continuativa in scena nell’Off Broadway, hơn 10 anni di repliche, e un palmares da fare invidia, compreso il Premio per il ”Miglior Musical” Usa.

FI CAP baldacciniDA VENERDI’ 1 A DOMENICA 3 FEBBRAIO
MAGNOPROG e NICOLA MAGNINI presentano
“CINICITTÁ – Oppure possiamo scordarci”

di Luca Avagliano e Gregory Eve
Musiche di Claudio Corina Belgrave
với BEATRICE BALDACCINI, GANLUCA STICOTTI, LUCA AVAGLIANO,
CLAUDIA CAMPOLONGO, SIMONE MARZOLA

In un mondo di allegro cinismo, una piccola disgrazia sconvolge la vita di un giovane rampante. Concentrato su se stesso fino a quel momento, il protagonista scopre l’importanza dell’empatia e stabilisce così un bel rapporto con l’anziano signore recluso all’ultimo piano del condominio in cui si è appena trasferito. I due diventano amici e presto si “alleano” per cercare di risvegliare le emozioni e connessioni degli altri condomini … ma finiscono col perdere il controllo della situazione. “Cinicittà” è una tragicommedia musicale, probabilmente ispirata dalle crisi sociali del nostro tempo, certamente lieve, presumibilmente esilarante.

 

DFI CAP Disincantate_1DA VENERDI’ 22 A DOMENICA 24 FEBBRAIO

I perFORMErs srl
“DISINCANTATE, LE PIU’ STRONZE DEL REAME”
di Dennis T. Giacino – Giám đốc Matteo Borghi

Se avete sempre pensato che la vita da principessa delle fiabe sia meravigliosa come nei film … beh vi siete sbagliati! Biancaneve, Cô bé Lọ Lem, la Bella Addormentata e le altre principesse più famose di sempre sono pronte (per il secondo anno consecutivo sul nostro palco!) per cambiare le regole e riscrivere le loro storie! “disincantate” è la più esilarante e irreverente commedia musicale di questo secolo, approdata finalmente in Italia dopo i successi di pubblico e critica negli stati uniti, in repubblica domenicana e nel regno unito! Siete pronti a farvi guidare da una scoppiettante Biancaneve, in un varietà eccentrico, senza peli sulla lingua e fuori dal comune, dove le nostre protagoniste vi mostreranno i pro e i contro della vita loro vita “dorata”, sfatando il mito della ragazza succube e indifesa e creando invece quello della donna capace di prendere le redini della situazione … forte e stronza al punto giusto? Benvenuti nel regno del “vissero felici e contente” dove nulla è come lo avete immaginato

DA VENERDI’ 26 A DOMENICA 28 APRILE
GIUSEPPE DI FALCO perFORMErs srl
in collaborazione con ALTROVE TEATRO

LUCA GIACOMELLI FERRARINI – DANILO BRUGIA
ELENA MANCUSO

“L’ASCENSORE”
của José Masegosa
Direzione Musicale Eleonora Beddini
Giám đốc Matteo Borghi

Reduce da un’accesa discussione col marito John su un presunto tradimento, mentre si reca a lavoro, Emma si imbatte nel giovane Mark. Per una fatale coincidenza i due rimangono bloccati nello stesso ascensore. Soli l’una di fronte all’altro creano inaspettatamente una complice intimità. Esiste un nesso comune che Emma ignora: anche Mark conosce John perché lui è il medico a cui il giovane si è rivolto per curare un tumore che rischia di ucciderlo. In un continuo alternarsi di suspense, romanticismo e colpi di scena, sarà il pubblico a riordinare i pezzi di questo confuso puzzle e a capire quale ruolo sta giocando ogni personaggio nella partita a carte contro il destino.

Michael Lattanzi
Dal numero 233– Anno VI del 16/1/2019