Il Foulard d’Autore di Regina Schrecker progetto benefico per gli Eroi del Covid-19

M .F. GIULIANI - R. SCHRECKER - S. CIUOFFO 2Il progetto benefico Foulard d’Autore, realizzato dalla stilista internazionale, ma fiorentina di adozione, Regina Schrecker che lo ha realizzato dedicandolo all’impegno degli “Eroi del Covid-19” arriva anche a Firenze e in Toscana.

A Palazzo Vecchio Regina Schrecker, la vice presidente del Consiglio Comunale, Maria Federica Giuliani e l’Assessore allo sviluppo economico e al turismo della Regione Toscana Stefano Ciuoffo hanno presentato il prossimo step di questa campagna solidale.

“Ho voluto realizzare un omaggio dedicato al personale medico e paramedico che durante la terribile fase della pandemia su tutto il territorio nazionale ha messo a repentaglio la propria vita per salvare quella degli altri – ha spiegato la stilista – Questo foulard vuole essere un ringraziamento ma anche un gesto di speranza e di rinascita per il futuro sperando che questa situazione si risolva il prima possibile”.

“Questa iniziativa arriva ad una settimana da quando il Consiglio comunale ha istituito il premio “Firenze 2020” in memoria delle vittime del Covid-19 e in omaggio a tutti gli operatori ed a tutte le persone che si sono distinte in questa brutta pandemia. Oggi – ha spiegato la vice presidente del Consiglio comunale Maria Federica Giuliani – mettiamo un altro importante tassello in quella che è la realtà bellissima della nostra Firenze ed è la proposta di Regina Schrecker che porta nel mondo, da tantissimi anni, la sua moda e la sua arte. Regina si è sempre distinta non solo per essere un’artista ma anche per il suo cuore. Qualche anno fa fu partner delle Florence Dragon Lady e disegnò per loro le divise quando andarono in Florida, oggi ci propone un foulard che è una carezza alla solidarietà, un riconoscimento alle persone che si sono impegnate nel corso dell’emergenza sanitaria così come lo è il nostro premio “Firenze 2020”. Moda, eccellenza fiorentina e toscana – ha concluso la vice presidente del Consiglio comunale Maria Federica Giuliani – accanto ad un’altra nostra eccellenza, tipica di noi fiorentini, la solidarietà”.

“Un ringraziamento a Regina Schrecker per l’idea, la creatività ed il messaggio che lancia con questo foulard – ha detto l’assessore al turismo della Regione Toscana Stefano Ciuoffo – perché è un modo diverso per ringraziare chi, in questi mesi, ha dedicato ore, tempo, sacrifici, a volte la vita, per restituire al nostro sistema sanitario la massima efficienza possibile. Da un momento di crisi, apparentemente senza soluzione siamo diventati un modello, un modello–Paese e nel Paese la Toscana ha rappresentato l’espressione più rigorosa e più attenta al contagio. In questi mesi l’emergenza ha messo sotto stress non solo l’intero sistema sanitario ma anche tutta la nostra comunità ed il sistema delle imprese. Ed è dal mondo della moda – ha aggiunto l’assessore regionale Ciuoffo – che tipicamente rappresenta il nostro settore produttivo più avanzato, che sorge questa iniziativa. Con questa sorta di Risorgimento la Toscana offre, jälleen, il meglio di sé e aspettiamo che l’iniziativa incontri la sensibilità di tutti per dare un effettivo ed efficace contributo a chi, in questi mesi, ha lottato per noi”.

Dopo la donazione dei foulard all’Ospedale di Roma Spallanzani, dove appunto sono stati ricoverati i primi casi, e a quello di Lodi, uno degli epicentri più importanti del Covid-19 in Italia, adesso Regina Schrecker vuole ringraziare i medici e gli operatori sanitari delle strutture ospedaliere della Toscana. “Nei nostri ospedali i medici e gli infermieri hanno dimostrato grandissime doti di umanità, sensibilità nei confronti dei malati ma anche una straordinaria capacità di gestire l’emergenza – ha proseguito – A settembre inizieremo a donare i foulard al personale del pronto soccorso di Careggi per poi proseguire con le altre strutture fiorentine e toscane. Molto è stato fatto ma ancora tanto c’è da fare. Per questo chiedo a tutti i cittadini di Firenze e della nostra regione di aiutarmi partecipando a questa iniziativa.”.

Per farlo, è necessario effettuare una donazione sul sito www.donailfoularddautore.com diretta ad un operatore sanitario che svolge la propria professione in uno degli ospedali della Toscana simbolo di eccellenza professionale durante la pandemia. In questo modo non solo un foulard sarà consegnato a questi Eroi ma un altro verrà inviato direttamente a chi ha effettuato la donazione.

Il foulard porta un messaggio di speranza:” come la Natura torna sempre a rifiorire con lo sbocciare dei fiori che nutrono api laboriose in cerca di nettare, così anche noi dobbiamo essere pronti a riavviarci verso un futuro di Rinascita”, ha spiegato la stilista. Il tessuto, ja sitten, è leggerissimo proprio per ricordare quella carezza che idealmente medici e infermieri hanno donato a chi si trovava ricoverato in terapia intensiva solo e lontano ai propri affetti.

Bellissima anche la cartolina realizzata da Regina Schrecker che la rappresenta trasfigurata in una farfalla, simbolo di colorata leggiadria, che nasce dalla rielaborazione in chiave cartoon di una delle Polaroid scattate da Andy Warhol in preparazione dei due ritratti di Regina esposti in numerose mostre internazionali.

Il tema della farfalla ha poi ispirato Regina nella realizzazione del Collage, dove il suo “Foulard d’Autore” viene annodato al collo nel ritratto della Polaroid divenendo così un’opera in stile pop art che forse sarebbe piaciuta anche al suo amico Andy.

Simona Michelotti
Numero 306 – Anno VII del 29/7/2020

Kuvaesitys vaatii JavaScriptin.