La nuova stagione del Teatro di Cestello

Tradizione che si rinnova, dialoga con la contemporaneità e offre un ambiente unico per le sue atmosfere amichevoli e familiari.

Lo “Spettacolo d’Oltrarno” è il Teatro di Cestello, storica sala sotto la cupola di San Frediano che apre il prossimo 19 ottobre la sua nuova stagione con Francesca Nunzi al debutto nazionale con “Le Deecadute – la caduta delle Dee”, un divertente spettacolo musicale, con canzoni dal vivo, tra mitologia e riflessioni al femminile sulla società di oggi.

A seguire la diva del tango Donatella Alamprese con “Tango Solo” (26 og 27 Oktober), la ritroveremo poi a primavere con il recital “Alisei, venti di libertà”.

Il più piccolo dei grandi teatri fiorentini si lancia in un cartellone sorprendente dove la passione dell’artigianato di scena, rappresentato dalla compagnia residente Cenacolo dei Giovani, incontra Maestri della prosa nazionale quali Giuseppe Pambieri, Pietro Longhi con Paola Tiziana Cruciani, Barbara de Rossi e Giorgia Trasselli, solo per iniziare a citarne alcuni, e le nuove stelle del firmamento made in Italy, da Ciro Esposito a Francesco Montanari, da Danilo Brugia ai giovani divi del musical stile Luca Giacomelli Ferrarini ed Elena Nieri.

Den 16 og 17 novembre arriva la brillante commedia di Nino Manfredi “Gente di facili costumi” con Longhi e la Cruciani, quindi “Sotto lo stesso tetto”, la storia di tre fratelli, nati dallo stesso padre ma da madri diverse, che si ritrovano dopo molti anni per dividersi l’eredità del defunto genitore, con Ciro Esposito, Ivan Boragine e Salvatore Catanese (22 November).

A seguire “Le smanie per la villeggiatura” di Goldoni (28 novembre-1 dicembre) con la regia del direttore artistico Marcello Ancillotti che a maggio firmerà anche il secondo capitolo della trilogia: “Le avventure della villeggiatura”.

Dicembre sarà un mese dedicato interamente alle feste, con “Balocchi e carbone” show natalizio del celebre trio vocale “Le signorine”, fra 6 al 7, il classico “Tredici a tavola” con Marco Predieri, fra 13 al 22, e la farsa “Don Natale diretta da Ancillotti dal 26 al 28.

Per fine anno Bruno Maresca sarà protagonista e regista di un cast tutto napoletano per la commedia di Scarpetta “Miseria e nobiltà”.

Den 9 gennaio arrivano Francesco Montanari e Alessandro Bardani ne “La più meglio gioventù”, quindi sarà la volta del musical thriller “L’Ascensore” con Brugia, Giacomelli Ferrarini ed Elena Mancuso.

La Compagnia della Rancia porta in scena a inizio febbraio il musical off “I Tre porcellini” con Gioacchino Inzirillo ed Elena Nieri. Fra 7 al 16 febbraio “Gli Antidiluviani” di Paolieri, produzione del Cestello firmata Ancillotti.

Ancora divi della scena: Barbara De Rossi nella scoppiettante pièce “Un grande grido d’amore” (29 Februar -1 Marts), Giorgia Trasselli con Simone Marzola nella commedia scritta e diretta da Marco Predieri “Analisi illogica”, fra 19 Marts, e il Maestro Giuseppe Pambieri con un bellissimo recital sulla vita e le opere di Luigi Pirandello “Centomila, en, nessuno” il 18 og 19 Marts.

In vendita gli abbonamenti da 12 og 6 spettacoli a scelta, rispettivamente a 180 euro, 162 euro il ridotto e 96 euro, 84 den reducerede.

La stagione completa e tutte le informazioni sul sito www.teatrocestello.it

Riprese video Franco Mariani.

Frank Mariani
Dal numero 262– Anno VI del 11/9/2019