La sposa occidentale di Elisa Giobbi

Con la fuga a Raqqa inizia un’avventura che segnerà così profondamente i personaggi di questa storia da trasformarli per sempre.

Lo scontro tra Occidente e islamismo si esprime in “La sposa occidentale” di Elisa Giobbi, in queste pagine attraverso la voce confusa e viscerale dell’italiana Lara e quella appassionata di Nadir, giovane foreign fighter.

Ne scaturisce un libro capace di raccontare l’orrore della guerra, del fondamentalismo e della sottomissione e allo stesso tempo di sorprenderci con un’avvincente storia d’amore, d’amicizia e di legami recisi.

La sposa occidentale è anche un intenso romanzo sul passaggio brusco e forzato dall’adolescenza all’età adulta, dal sogno al risveglio, dall’illusione al disinganno.

L’autrice, Elisa Giobbi, operatrice culturale, ha fondato e diretto per alcuni anni la casa editrice Caminito. Scrive regolarmente di arte e musica su blog e siti web ed è presidente dell’associazione Firenze Suona, con cui organizza festival e rassegne. È autrice di Firenze suona (Zona, 2015), Rock ‘n’ Roll Noir (Arcana, 2016), Eterni (Vololibero, 2018), La rete (Stampa Alternativa, 2018) e Love (& Music) Stories (Odoya, 2019).

Con La sposa occidentale la scrittrice ha vinto il Premio Mario Luzi 2018 per la narrativa inedita.

Collana i Robin&sons – € 14 – Pagg. 228

Riprese video di Franco Mariani.

Franco Mariani
Dal numero 277 – Anno VII del 8/1/2020