Presentato a Palazzo Vecchio il 44° Bacco Artigiano Rufina – Firenca 2019

A Rufina, in Provincia di Firenze, iz 26 u 29 settembre si terrà la 44ma edizione del Bacco Artigiano, la festa del vino e dei prodotti tipici del territorio, organizzata dall’Amministrazione Comunale in collaborazione con il Consorzio Chianti Rufina e le Associazioni locali.

“Come da tradizione anche quest’anno si rinnova l’appuntamento con Bacco Artigiano – ha detto l’Assessore alle Tradizioni Popolari Andrea Vannucci – che è una manifestazione che rievoca l’offerta del vino alla Signoria fiorentina da parte del contado. È un evento bellissimo che vede protagonista il Carro Matto con il Calcio storico fiorentino, il corteo della Repubblica fiorentina e il corteo di Rufina. Entrata a far parte delle nostre tradizioni popolari, questa manifestazione è una festa di due comunità, i Comuni di Firenze e Rufina, unite da una lunga e fruttuosa sinergia per il territorio”.

“Il corteo della Repubblica Fiorentina diretto da Filippo Giovannelli – ha sottolineato il presidente del Calcio Storico Michele Pierguidi – accompagnerà anche quest’anno il Carro Matto. Vedere il Carro Matto è una festa. In tanti, zaista, accorrono per ammirare i fiaschi fatti a mano dagli artigiani del Chianti Rufina. Per chi vive le tradizioni popolari il Bacco Artigiano è la degna conclusione dell’estate che inizia a giugno con le partite del Calcio storico e termina a settembre col buon vino del Chianti Rufina sabato 28 settembre”.

“Il Bacco Artigiano è la festa di tutta la comunità – ha spiegato il sindaco del Comune di Rufina Vito Maida – e, u posljednjih nekoliko godina, la manifestazione si è diversificata, focalizzandosi sui prodotti di eccellenza, ma è anche divenuta un’occasione di promozione del territorio nella sua interezza. Siamo riusciti a far dialogare tutte le realtà del territorio, le associazioni sportive, artistiche, i commercianti, Milost, pittori e fotografi, facendo in modo che tutti lavorassero in sinergia. Questo per noi è l’obiettivo più importante raggiunto, alla fine il Bacco è divenuta la festa di tutti, bez izuzetka. Vorrei ringraziare il Consorzio Chianti Rufina, tutte le associazioni e, naturalmente anche i ragazzi del Comitato per il Carro Matto di Rufina che hanno lavorato giorno e notte”.

“Abbiamo cercato di realizzare un calendario con tante iniziative, nonostante il poco tempo e le risorse sempre più ridotte – aggiunge l’assessore allo Sviluppo Economico del Comune di Rufina Stefania De Luise – e la manifestazione si svilupperà, kao i obično, da piazza Umberto I e Villa Poggio Reale, interessando alcune delle piazze più importanti di Rufina. Quello che abbiamo cercato di fare è stato mettere insieme il protagonista della manifestazione, il Vino e la sua produzione grazie alle esposizioni delle aziende del Consorzio Chianti Rufina con alcune interessanti novità introdotte all’interno delle degustazioni e valorizzare e dare rilievo alla tradizione artigiana del nostro territorio”.

Il programma come sempre sarà molto nutrito, con il vino che la farà da protagonista: in Villa Poggio Reale ci saranno gli stand dei produttori del Consorzio Chianti Rufina, il Wine Bar, il ristorante. Confermate anche le degustazioni tecniche che sono previste per sabato 28 Septembra u 16,30 i da 18,30 i nedjelju 29 iz 17,30 (per prenotazioni eventi@chiantirufina.it) .

Già dal giovedì saranno aperti tutti gli stand gastronomici ci saranno giochi per i più piccoli e discoteca per i giovani. Ogni sera ci saranno spettacoli per tutti i gusti. Sabato e domenica in piazza Umberto I ci sarà il tradizionale “Mercato di Bacco” mostra scambio di antiquariato, mode, oggettistica varia e opere dell’ingegno.

L’inaugurazione della manifestazione è prevista per giovedì 26 Septembra u 17,30 in Villa Poggio Reale. La chiusura della manifestazione sarà come sempre affidata allo spettacolo pirotecnico “Botti di Bacco”.

Sabato pomeriggio a Firenze l’offerta del vino del contado alla Signoria di Firenze.

Come da tradizione, Subota 28 settembre nel pomeriggio, il Bacco Artigiano rappresentato dal suo tipico “Carro Matto” si sposta a Firenze per la magnifica sfilata dell’“Offerta del vino del contado alla Signoria di Firenze”, con la sapiente regia di Filippo Giovannelli.

Il Corteo Storico della Repubblica Fiorentina partirà alle 15,30 dal Palagio di Parte Guelfa e si sposterà in via Calimala, via Roma piazza San Giovanni qui incontrerà il Carro Matto. Il vino sarà benedetto sul sagrato del Duomo, da qui il corteo si sposterà prima in via Calzaiuoli e poi alla Chiesa di San Carlo dei Lombardi dove sarà offerta l’ampolla del vino. Successivamente in piazza San Firenze sarà offerto il vino benedetto alla Signoria di Firenze.

La storia di questa manifestazione parte da molto lontano. Sull’Arengario di Palazzo Vecchio in Piazza della Signoria, il Sindaco della comunità di Rufina, offriva alla città di Firenze il vino del Chianti insieme alle chiavi della “Contea di Turicchi”. Un tradizionale carro sormontato da una piramide di 1500 fiaschi pieni di Chianti, trainato dai tipici “bovi” di razza Chianina, storicamente ritratto nelle più belle foto storiche dei Fratelli Alinari. Il “Carro Matto”, così è stato battezzato, è un’opera di eccezionale maestria costruttiva dei maestri vignaioli della Val di Sieve adesso riuniti nel Comitato per il Carro Matto di Rufina. I “Fiaschi”, tipici contenitori in vetro di aspetto panciuto e rivestiti di paglia, vengono impilati in una piramide ed intrecciati con paglia e legamenti naturali in modo da contenersi l’un l’altro. Un geniale sistema di trasporto che permetteva al carro di trasportare grandi quantità di vino dal contado alla città.

Il Carro Matto sarà poi protagonista domenica alle 12,15 davanti alla Chiesa di San Martino a Rufina per la celebrazione della benedizione. Sempre domenica a partire dalle 14,45 ci sarà la sfilata del Corteo Storico della Repubblica Fiorentina, del Corteo Storico del Vino e del Contado di Rufina accompagnati dalla Banda G.Verdi di San Godenzo per le vie del paese. A conclusione l’esibizione degli sbandieratori del Corteo Storico della Repubblica Fiorentina in Villa Poggio Reale.

Come sempre saranno numerosi gli appuntamenti con le mostre e gli eventi collaterali. Già da giovedì saranno aperte: nella Saletta Civica del Comune di Rufina “Fermando il tempo” mostra personale del fotografo Palmiro Stanzucci in occasione dei 50 anni della sua attività. Nella Saletta Barbugli della Biblioteca Comunale ancora una mostra fotografica dal titolo “Fotogrammi di libertà” a cura dell’Associazione Immagini Riflesse con la collaborazione di Renzo Sabatelli e Tiziana Baglioni. Nelle sale di Villa Poggio Reale mostra personale della pittrice Silvia Serafini dal titolo “Colori rampanti” in collaborazione con Ferrari Toscana – Club Sieci. Sempre in Villa ci saranno le mostre “Artigianato d’eccellenza per un futuro artigiano” a cura di CNA Firenze Metropolitana e “L’Arte del Bottaio” foto di Renzo Sabatelli, mostra curata ed allestita dal gruppo fotografico Immagini Riflesse. Presso la cappella di Villa Poggio Reale mostra personale di Mariano Pinzauti dal titolo “Un mare di…vino”. Sempre giovedì sarà anche inaugurata l’estemporanea di pittura “Le vie del vino” a cura dell’Associazione Cassiopea.

Rimanendo sempre in Villa Poggio Reale ricordiamo l’apertura gratuita del Museo della Vite e del Vino e del Museo Mario Romoli.

Segnaliamo anche che sabato e domenica il “Trenino di Bacco collegherà Villa Poggio Reale con Piazza Umberto I.

Per consultare il programma integrale www.comune.rufina.fi.it

Altre info nelle pagine Facebook del Comune di Rufina e del Consorzio Chianti Rufina.

Riprese video e foto di Franco Mariani.

Franco Mariani
Dal numero 264– Anno VI del 25/9/2019

Ovaj slideshow zahtijeva JavaScript.