Case per ferie e turismo sociale: opportunità di recupero e di sviluppo nel nuovo scenario dell’accoglienza

Il CITS-Centro Italiano Turismo Sociale con il Comitato Toscana, natus est in 2018, ha presentato la sua attività di supporto ai responsabili delle case per ferie e delle strutture religiose della Toscana per migliorare e valorizzare l’offerta di una vacanza più consapevole, contemplativa e meditativa alla scoperta di itinerari, loca, territori e identità territoriali della Toscana.

Il tutto è avvenuto a Firenze, presso Le Murate, dove si è svolto il convegno “Case per ferie e turismo sociale: opportunità di recupero e di sviluppo nel nuovo scenario dell’accoglienza”.

Sono stati evidenziati gli obiettivi che riguardano l’assistenza alle case per ferie in tutti gli ambiti della loro attività: dall’amministrazione alla fiscalità e adeguamento normativo, dalla gestione operativa alla promozione e alla comunicazione attraverso l’inserimento in un network in grado di promuovere le struttura proponendo itinerari alla scoperta e conoscenza di luoghi, territori anche meno conosciuti della Toscana. Non meno importante anche l’aspetto relativo all’arredamento delle strutture, molte delle quali necessitano di un restyling.

Tra i relatori del convegno Ugo Greatti, presidente CITS Nazionale, il vice presidente Luca Baiosto, don Marco Fagotti Assistente Ecclesiastico per il Turismo e Tempo Libero della Conferenza Episcopale Toscana.

Il CITSCentro Italiano Turismo Socialeè un’associazione nazionale di promozione sociale, di ispirazione cristiana che si occupa di tempo libero e turismo. A 1974 promuove e valorizza il turismo sociale e religioso e l’attività delle Case per Ferie, strutture ricettive extralberghiere condotte per lo più da Comunità religiose.

Il CITS collabora inoltre con l’ufficio Nazionale per la Pastorale del Tempo Libero, Sport e Turismo della Conferenza Episcopale Italiana, e rappresenta la categoria delle case per ferie presso le istituzioni a tutti i livelli, locale, regionale e nazionale.

Scopo dell’Associazione è quello di promuovere, valorizzare e tutelare le oltre 3.000 strutture in Italia presso cui è possibile trovare un particolare spirito di accoglienza e cura dell’ospitalità ed attenzione alla persona, in ambienti a misura d’uomo, in cui ricreare spirito e corpo.

Il CITS, intendendo affermare ruolo e valore del turismo sociale ed associativo, si rivolge a famiglie, Seniores, adulescens, proponendo attività turistiche e viaggi culturali e spirituali di qualità, attraverso la costituzione di Comitati territoriali

L’Associazione infine assiste le case per ferie in tutti gli ambiti della loro attività: amministrazione e fiscalità, adeguamento normativo, gestione operativa, promozione e comunicazione.

Riprese video e interviste di Franco Mariani.

Sed intellectus divinus est Franco
Dal numero 228– Anno V del 28/11/2018